card payments
Spedizione gratuita disponibile su tutti gli ordini

Magnesio e mal di testa

Scritto da Andy Mobbs
Il magnesio può fermare l’emicrania?

Il mal di testa, specialmente l’emicrania, può diventare davvero insopportabile per chi ne soffre. Molti sono disposti a tutto pur di trovare una cura. Tuttavia, le nuove ricerche mostrano che se soffri di emicrania, è molto probabile che tu abbia una carenza di magnesio (1). In questo articolo parleremo del magnesio e del mal di testa, spiegando come è possibile aggiungere magnesio alla propria dieta.

Magnesio e mal di testa: come può essere utile?

Oggi è risaputo che i mal di testa, e in special modo le emicranie, hanno molteplici cause e non vengono innescati da un solo elemento scatenante. Tra le diverse cause troviamo la costrizione del sistema vascolare del cervello, l’aumento dell’attività delle piastrine e il loro accumulo, la sovrastimolazione dei neurotrasmettitori cerebrali e delle vie nervose, e il funzionamento anomalo dei neuroni deputati all’elaborazione del dolore nel flusso cerebrale alla base della colonna vertebrale (2).

Il magnesio calma i nervi e ferma il mal di testa

Per tutte queste possibili cause, il magnesio ricopre un ruolo fondamentale perché impedisce ad esse di svilupparsi. Ad esempio, se si assume magnesio per il mal di testa, si riuscirà a rilassarsi e a migliorare la funzionalità delle arterie e dei vasi sanguigni (3). Inoltre, si rileverà anche una riduzione della pressione sanguigna (4).

I benefici principali dell’assunzione di magnesio per il mal di testa sono:

  • riduzione dei neurotrasmettitori stimolatori nel cervello
  • azione calmante sui nervi
  • riduzione dell’aggregazione delle piastrine (eliminazione dell’agglutinazione delle piastrine nel sangue)

Donna a letto con mal di testa

Il magnesio riduce i livelli di cortisolo

Il magnesio riduce inoltre i livelli di cortisolo, e alti livelli di cortisolo sono associati ad un aumento della percezione del dolore.

Il magnesio agisce direttamente sui recettori GABA nel cervello e sul sistema nervoso centrale. Il GABA è considerato una specie di Valium naturale, e i recettori GABA agiscono proprio come il Valium e altri tranquillanti (come le benzodiazepine).

Essi sono anche collegati direttamente all’intensità con la quale percepiamo il dolore: più recettori GABA vengono attivati, e meno dolore proviamo (5).

Ciò significa che, per quanto riguarda il mal di testa, il magnesio può agire come “analgesico” e prevenire ciò che in primo luogo causa lo sviluppo del mal di testa. Può inoltre ridurre la quantità di dolore che proviamo se e quando si verifica il mal di testa.

Cosa dicono le ricerche sugli esseri umani?

Sono stati molti gli studi che hanno scoperto che l’integrazione con magnesio è efficace nella prevenzione delle emicranie e nella riduzione della gravità delle emicranie nei bambini e negli adulti (6, 7).

L’assunzione di magnesio per il mal di testa è davvero così efficace?

Un altro studio ha scoperto che una dose da 1 grammo di magnesio può fornire un sollievo dall’emicrania in modo più veloce ed efficace rispetto ad un farmaco comunemente usato contro l’emicrania (8).

Un’altra pubblicazione sul Journal of Neural Transmission, intitolata “Perché tutti i pazienti che soffrono di emicrania dovrebbero essere curati con il magnesio” ha rivelato che con i risultati potenziali e con la sicurezza fornita dall’integrazione con magnesio, tutti coloro che soffrono di emicranie dovrebbero provare l’integrazione con magnesio, per poi decidere se continuare o meno in base ai risultati individuali (1).

Qual è il migliore integratore con magnesio per la prevenzione di mal di testa e emicrania?

Esistono molti tipi di magnesio in commercio, tutti con diverse proprietà e tassi di assorbimento nel corpo.

L’assunzione di magnesio per il mal di testa e l’aggiunta di magnesio alla propria dieta possono essere uno dei primi modi per combattere le emicranie ostinate.

Noi di Intelligent Labs abbiamo creato la forma più efficace di magnesio per la cura dell’emicrania, che contiene principalmente magnesio-L-treonato.

Il magnesio-L-treonato è stato progettato specificamente dagli scienziati del MIT per riuscire a superare la barriera emato-encefalica, che è una membrana protettiva semi-impermeabile che separa il flusso sanguigno dai fluidi del cervello.

Affinché sia il più possibile efficace contro le emicranie, il magnesio deve arrivare al cervello, e altri integratori di magnesio fanno fatica ad essere assorbiti da questa barriera. Tuttavia, studi specifici sul magnesio-L-treonato hanno dimostrato la sua efficacia nel superare la barriera emato-encefalica e la sua capacità di aumentare i livelli di magnesio nel cervello fino al 2000% in più rispetto ai tradizionali integratori con magnesio (9).

Il nostro integratore contiene inoltre magnesio taurato, progettato appositamente per agire sui recettori GABA del cervello e sul sistema nervoso centrale per ridurre il dolore e aumentare la sensazione di calma, e che può persino aiutare a dormire meglio!

Per finire, utilizziamo anche il glicinato di magnesio, che è la forma di magnesio che viene assorbita più facilmente nel resto del corpo. Lo utilizziamo per assicurarci che non vi siano carenze di magnesio in altre parti del corpo che potrebbero determinare a loro volta emicranie, altri tipi di dolore nel corpo, o altre patologie, per dare agli utenti la più assoluta tranquillità.

Riferimenti:

(1) Why all migraine patients should be treated with magnesium. Mauskop A, Varughese J. J Neural Transm (Vienna). Maggio 2012;119(5):575-9.

(2) Stephen Silberstein, Theory Behind Migraine Emerges, Neurology and clinical neuroscience, Mosby Elsevier, (2007). (3) Oral Magnesium Therapy Improves Endothelial Function in Patients With Coronary Artery Disease, Michael Shechter, MD, MA; Michael Sharir, MD; Maura J. Paul Labrador, MPH; James Forrester, MD; Burton Silver, PhD; C. Noel Bairey Merz, MD, Circulation. 2000; 102:2353-2358.

(4) Oral magnesium supplementation reduces ambulatory blood pressure in patients with mild hypertension. Hatzistavri LS, Sarafidis PA, Georgianos PI, Tziolas IM, Aroditis CP, Zebekakis PE, Pikilidou MI, Lasaridis AN. Am J Hypertens. Ottobre 2009;22(10):1070-5.

(5) The role of GABA in the mediation and perception of pain. Enna SJ, McCarson KE. Adv Pharmacol. 2006;54:1-27.

(6) Oral magnesium oxide prophylaxis of frequent migrainous headache in children: a randomized, double-blind, placebo-controlled trial. Wang F1, Van Den Eeden SK, Ackerson LM, Salk SE, Reince RH, Elin RJ. Headache. Giugno 2003;43(6):601-10.

(7) The effects of magnesium prophylaxis in migraine without aura. Köseoglu E1, Talaslioglu A, Gönül AS, Kula M. Magnes Res. Giugno 2008;21(2):101-8.

(8) Comparison of therapeutic effects of magnesium sulfate vs. dexamethasone/metoclopramide on alleviating acute migraine headache. Shahrami A, Assarzadegan F, Hatamabadi HR, Asgarzadeh M, Sarehbandi B, Asgarzadeh S. J Emerg Med. Gennaio 2015;48(1):69-76.

(9) Enhancement of learning and memory by elevating brain magnesium. Slutsky I, Abumaria N, Wu LJ, Huang C, Zhang L, Li B, Zhao X, Govindarajan A, Zhao MG, Zhuo M, Tonegawa S, Liu G. Neuron. Gennaio 2010 28;65(2):165-77.