card payments
Spedizione gratuita disponibile su tutti gli ordini

Paleo e keto: qual è la dieta migliore per te?

La principale differenza tra dieta paleo e keto è che la prima consente alcuni carboidrati come la frutta

Due delle diete più in voga negli ultimi anni sono la paleo (la dieta del paleolitico) e la keto (la dieta chetogenica). Se sei come me, potresti avere difficoltà a seguirle per filo e per segno! Diamo una rapida occhiata alle diete paleo e keto e vediamo cos’hanno in comune e quali sono gli aspetti peculiari di ognuna di esse.

Cos’è la dieta paleo?

Sostanzialmente, la dieta paleo è basata sui cibi che erano disponibili per gli esseri umani durante l’era del Paleolitico (terminata circa 10.000 anni fa ma iniziata più di 2,5 milioni di anni fa!). Come è facile immaginare, si tratta di cibi che consideriamo essere semplici o persino primitivi – qualsiasi cosa che potesse essere raccolta o cacciata, come frutta, verdura e carne. Molti scelgono la filosofia paleo per motivi che variano dal miglioramento dell’equilibrio degli zuccheri, alla perdita di peso, alla salute intestinale fino alla salute autoimmune.

Tra i cibi vietati dalla dieta paleo vi sono i cereali, gli zuccheri raffinati, fagioli e legumi vari, le patate, i cibi industriali, il sale, gli oli vegetali raffinati e i latticini. La dieta paleo è generalmente ricca di proteine e di fibre, mentre è povera di carboidrati (inferiori rispetto alla dieta standard occidentale). Dal momento che i cibi industriali sono esclusi dalla dieta paleo, la maggior parte dei carboidrati proviene da frutta e verdura.

Le verdure keto comprendono quelle a foglia verde e le verdure non amidacee

Cos’è la dieta keto?

Chi inizia una dieta chetogenica è in cerca principalmente di una cosa: la perdita di peso. Ovviamente ci sono molti altri benefici, ma la riduzione del peso corporeo è di gran lunga la ragione più popolare per provare la dieta keto. Lo scopo di questa dieta è di attivare la chetosi, uno stato metabolico nel quale il corpo brucia gli acidi grassi invece del glucosio per ottenere energia, producendo chetoni, i quali possono aiutare ad ottenere una rapida perdita di peso.

Nella dieta keto sono importanti le proporzioni dei gruppi alimentari, che variano da persona a persona; tuttavia, normalmente solo il 5% del totale delle calorie può derivare da carboidrati e fino al 75-80% deve provenire da grassi. Anche se non ci sono particolari cibi che siano del tutto off-limits nella dieta keto, il fatto di limitare l’apporto di carboidrati ad un quantitativo così basso, di sicuro farà sì che si darà priorità alla piccolissima quantità di carboidrati concessi. Ciò significa che si dovranno probabilmente limitare frutta e verdura e abbandonare completamente cibi come i cereali, i legumi e il riso.

Somiglianze

Per il momento queste due diete sembrano molto diverse, vero? Eppure, per quanto sorprendente, esse hanno alcuni aspetti in comune. Entrambe le diete:

  • Evitano i cereali, i legumi e gli zuccheri raffinati
  • Si concentrano su grassi sani come semi, avocado e oli non raffinati
  • Promuovono un apporto calorico adeguato da fonti animali
  • Incoraggiano l’assunzione di frutta e verdura a foglia a basso contenuto di carboidrati.

La dieta paleo permette l’assunzione di frutta

Paleo e keto: differenze

Ovviamente, queste diete hanno più differenze che somiglianze. Eccone alcune:

  • La dieta keto si concentra sulle proporzioni tra i vari gruppi alimentari, mentre la dieta paleo riguarda di più i tipi di cibi che vengono consumati. La dieta paleo non è particolarmente povera di carboidrati, al contrario della dieta keto.
  • La dieta paleo limita i latticini, mentre i latticini interi sono una parte importante della dieta keto.
  • La dieta keto viene seguita correttamente testando i chetoni nel sangue per confermare l’attivazione della chetosi, mentre per seguire la dieta paleo è necessario solamente attenersi a specifiche tipologie di cibi.
  • Frutta e verdura possono essere assunte senza limiti nella dieta paleo, mentre sono fortemente limitati nella dieta keto (con l’eccezione delle verdure a foglia verde e delle verdure non amidacee).

E’ possibile seguire la dieta paleo e keto contemporaneamente?

Se davvero lo vuoi fare, certo che sì! Si tratterà di una dieta molto restrittiva e che richiederà una buona pianificazione, ma è un mix sicuramente possibile. Una dieta paleo-keto assomiglierà a qualcosa del genere:

  • Dovranno essere eliminati i latticini tranne il ghi e il burro proveniente da animali alimentati con fieno
  • Se si vorrà utilizzare un dolcificante si dovrà sceglierne uno naturale con zero calorie (come la stevia)
  • Se disponibili, bisognerà scegliere proteine da animali allevati al pascolo o alimentati con fieno
  • Sarà necessario limitare i carboidrati per restare nelle proporzioni della dieta keto, attivando e mantenendo la chetosi.

Cosa significa tutto questo? Sostanzialmente, se ciò che cerchi è la perdita di peso, probabilmente la dieta keto è la scelta migliore. E’ sicuramente possibile perdere peso anche con la dieta paleo, ma la maggior parte di chi segue questa dieta lo fa per una serie di motivi legati alla salute o per preferenze personali.

I benefici sulla perdita di peso delle diete paleo e keto

Paleo e keto: qual è la migliore per la perdita di peso?

Se hai deciso di buttare giù qualche chilo prima dell’estate, stai probabilmente cercando un piano dietetico efficace che ti possa aiutare a perdere peso e a mantenere i tuoi risultati! Non ha senso seguire tutto il processo della dieta se poi il peso ritorna quello di prima non appena si iniziano a mangiare nuovamente dei carboidrati, giusto?

Quando si tratta di perdere peso, entrambe le diete possono dare risultati eccellenti. Per prima cosa sul peso dovuto all’acqua, poi sul grasso in eccesso. Tuttavia, dopo aver imparato a seguire un regime dietetico restrittivo, c’è bisogno di mantenere il peso raggiunto. Ciò significa che è necessario scegliere una dieta sostenibile che diventi parte del proprio stile di vita.

Quale delle due diete mi aiuterà a perdere più peso e in modo più veloce?

Se si è abituati a mangiare molti carboidrati e consumare cene che contengono molti grassi, e poi si passa ad un regime paleo o keto, è certo che entrambe le diete faranno miracoli! Ciò che bisogna ricordare è che il semplice fatto di seguire una dieta paleo non darà nessuna garanzia di perdere peso. La dieta paleo permette il consumo di molti cibi gustosi, come frutta e verdura nutriente, ma se non si presta attenzione alle calorie, non ci sarà alcuna perdita di peso. Bisognerà in particolar modo prestare attenzione ad evitare spuntini e snack ad elevato contenuto calorico contenenti noci, nocciole o pistacchi. Chi non sta attento potrebbe persino aumentare di peso seguendo la dieta paleo!

Parlando di efficacia delle diete paleo e keto nella perdita di peso, non c’è dubbio che la dieta keto sia la migliore. Chi segue la dieta keto di solito non si preoccupa delle calorie, perché tende a mangiare meno. Inoltre, il processo stesso della chetosi aiuta a perdere peso (perché si utilizza il grasso come fonte di energia!). In aggiunta a tutto ciò, è altamente improbabile che si facciano spuntini con pollo arrosto, lattuga o uova. E dal momento che i carboidrati sono esclusi si finirà davvero per mangiare di meno.

Ecco un altro beneficio accessorio a livello psicologico della dieta keto: dal momento che i risultati arriveranno molto rapidamente (si può già vedere la differenza nel giro di una settimana), ci si sentirà motivati a continuare il percorso con la dieta keto. Il risultato sarà quello di perdere altro peso.